I cambiamenti seo di Google - novità seo google, cambiamenti seo google

Solo pochi anni fa, l’ottimizzazione dei motori di ricerca veniva considerata una conoscenza specialistica su come manipolare il posizionamento di ricerca di Google con intelligenti tattiche segrete. Ora è una dinamica, sfaccettata disciplina che trascende dall’inganno intelligente, ed è diventata un requisito essenziale di competenza per ogni marketer online.

Google ha facilitato e accelerato questo cambiamento modificando il gioco in modi che aiutano gli utenti a trovare le informazioni più rapidamente. Cosa possono conoscere i professionisti di marketing online riguardo le migliori pratiche future del settore SEO studiando l’attuale modello di cambiamenti di Google?

Vediamolo insieme!

 

1. La Seo si basa ora più sulla costruzione di un brand rispetto che sulla manipolazione o sull’inganno.

I cambiamenti nel corso degli ultimi due anni hanno spostato la nostra percezione di ottimizzazione dei motori di ricerca. Non stiamo più parlando solo di link, parole chiave e PageRank, ma anche di branding e strategia dei contenuti.

Google, con il lancio degli aggiornamenti Penguin e Panda, ha inviato un chiaro messaggio ai webmaster e ai professionisti del marketing: Google non tollererà tattiche manipolative o contenuti di bassa qualità nei suoi risultati di ricerca. Il risultato? Una strategia di contenuti di qualità strategica diviene l'unica opzione per ottenere visibilità nei risultati di ricerca.

Una content strategy efficace è la strada per la costruzione di un marchio. Di conseguenza, l'attenzione è ora sui contenuti e sul branding, piuttosto che sulla manipolazione e l'inganno.

 

2. Google non è più solo un motore di ricerca.

Google ha iniziato come un motore di ricerca e continua a servire tale funzione. Ma è diventato anche leader nel consumer-facing (trattare direttamente con le persone che acquistano prodotti o servizi) e nei progetti orientati ai dati. Knowledge Graph, che cerca di capire cosa vogliono i ricercatori e di fornire rapidamente le informazioni, anticipando le successive domande, ne è un esempio.

Molte ricerche sono basate sulla posizione. "Ristoranti Vegani a Brooklyn", "Terme a Brisbane", "Dove posso trovare scarpe di marca a Milano?" Tutte queste query restituiscono i risultati di ricerca che sono costellati di informazioni supplementari, da recensioni a fasce di prezzo fino alle mappe.

 

3. I Link sono fondamentali, ma per un motivo diverso.

Attualmente, è opinione diffusa che la quantità e la qualità dei link in entrata al proprio dominio e alle singole pagine del sito sono i fattori primari nell’algoritmo di ranking. A causa del mercato risultante per l'acquisto e la vendita di link (che Google odia), lo stesso potrebbe essere pizzicato dal suo algoritmo in modo da dare minor peso ai link in entrata. Tuttavia, anche se i collegamenti diventano irrilevanti ai fini della SEO, ciò non significa che non saranno ancora vitali per la tua campagna di marketing online.

 

4. Il futuro è "Ora".

Google ora è più di una ricerca vocale mobile in grado di sfidare Siri di Apple. E 'una mentalità completamente diversa che trascina risposte dalla geolocalizzazione, dalla cronologia delle ricerche e delle preferenze.

Esso può verificare il tuo calendario per i promemoria di compleanno. Può trovare il vostro itinerario di viaggio in Gmail e emettere un bollettino meteorologico per il luogo in cui siete diretti. L'importanza sta nel dare le risposte che servono, non nei risultati delle pagine web.

Poiché la maggior parte di ciò si svolge su dispositivi mobili, essere SEO significa anche ottimizzare i siti web per essere mobile-friendly.

 

5. Approccio di marketing online con una prospettiva di "prodotto".

Se si dispone di un cattivo prodotto, è possibile vendere un paio di unità attraverso una buona strategia di marketing. Ma questa strategia non solo non durerà a lungo, ma ucciderà il vostro marchio appena il passaparola si sparge. Questo è il motivo per cui si dovrebbe trattare ogni aspetto della vostra campagna di inbound marketing come un prodotto.

Considerate i contenuti come prodotto principale. Il contenuto può essere un post sul blog, un ebook, un video, una newsletter, un’infografica o qualsiasi cosa che sta per essere consumata da un pubblico.

Come marketers e inserzionisti, si tende a creare campagne di valore (basate sul processo) sopra il prodotto. Ma la filosofia opposta è il biglietto per il successo duraturo. Apple ha creato grandi campagne di marketing, ma la loro attenzione è sempre sulla creazione dei migliori prodotti.

 

Conclusione!

L'ironia è che molte persone che si sforzano di ottenere il primo posto nel ranking dei risultati di ricerca spesso non riescono, mentre i marchi e i marketers che pazientemente e sistematicamente seguono questi passaggi non solo raggiungono i loro obiettivi, ma rimangono lì nel lungo periodo.

Google ha elaborato con cura la sua strategia di incoraggiare con forza la pubblicazione di contenuti di qualità da parte dei suoi utenti. La mossa futura del motore di ricerca sarà quella di sostenere ulteriormente questo trend di qualità e branding, invece di quello basato sulla manipolazione e sull’inganno.

Contattaci - Richiedi Preventivo

novità seo google, cambiamenti seo google